FANDOM


Adelaide Langdon è un personaggio ricorrente della prima stagione di American Horror Story, ed è interpretato dall'attore Jaime Brewer.


BiografiaModifica

Prima StagioneModifica

Pilot

Nel 1978, Troy e Bryan, due ragazzini gemelli armati di mazze da baseball, entrano in una casa abbandonata, incuranti degli avvertimenti di una bambina affetta da sindrome di Down che se ne sta immobile dinnanzi la casa. Una volta entrati, dopo aver frantumato ogni cosa che capita loro a tiro, i due vengono barbaramente uccisi da una qualche misteriosa entità.

Nel presente, la famiglia Harmon, costituita dallo psichiatra Ben, la moglie Vivien e la figlia adolescente Violet, giunge a Los Angeles da Boston e acquista la casa dopo una breve trattativa in cui vengono informati che i precedenti inquilini, una coppia omosessuale, erano morti in circostanze non chiare, in apparenza un "omicidio-suicidio". Una volta ristrutturata, nella casa fa subito capolino Adelaide, la bambina Down apparsa nell'antefatto di 33 anni prima, che vive lì vicino con la madre, l'inquietante Constance. Come rivela la donna, Adelaide è da sempre legata e attratta dalla casa, nella quale entra continuamente. Ben inizia le sue sedute con i pazienti, in particolare con Tate, giovane psicotico che cerca di far colpo su Violet: la ragazza nel frattempo inizia ad andare a scuola e subito si scontra con delle coetanee.

Home Invasion

Vivien si mostra preoccupata per la gravidanza, che reputa strana, e racconta al marito le sue perplessità al riguardo: come spesso accade, nella casa si sentono strani rumori e, sceso in cantina, Ben trova ancora Adelaide che è entrata in casa. Constance, nel frattempo, col pretesto di scusarsi per l'intrusione notturna di Adelaide, prepara dei cupcake da portare a Violet; la giovane non è in casa ma viene ricevuta da Vivien, con la quale si sofferma a chiacchierare. Durante la conversazione, Constance le confida di avere avuto quattro figli, e che solo il primo, peraltro morto, è stato sano e normale.

Halloween (Part 1)

Addie vuole vestirsi da “bella ragazza” per Halloween, ma Constance non è d'accordo, infastidita dal fatto che la bambina non accetti di avere la sindrome di Down. Inizialmente Constance ride di lei, ma infine le compra un costume da “bella ragazza”. Mentre la ragazzina è in giro a fare “dolcetto o scherzetto?” viene investita da un'auto. Constance cerca di portarla disperatamente sul prato della casa degli Harmon prima che muoia, cosicché sarà in grado di rimanere intrappolata nella casa. La donna non riesce però a raggiungere il giardino in tempo e Adelaide muore.

Halloween (Part 2)

Constance porta Violet a casa sua, rivelandole che Adelaide è morta e che Tate è suo figlio.

Smoldering Children

Constance riesce a comunicare con Addy grazie alla mediumm Billie Dean. Constance dice ad Adelaide che lei era la ragazza più bella del mondo e domanda il suo perdono. La bambina perdona la madre, rivelandole di essere grata per non essere morta all'interno della casa, perchè altrimenti sarebbe diventata un fantasma, costretta a rimanere intrappolata per sempre con ciò che Tate aveva fatto.

Afterbirth

Nel 1994, il pomeriggio precedente al massacro di Westfield, la famiglia di Constance al completo si trasferisce nella casa insieme a Larry, e cenano tutti insieme.

NavigazioneModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.