FANDOM


Vi sbagliavate. A questo mondo c'è qualcosa di gran lunga più pericoloso di un uomo umiliato: una donna arrabbiata.

—Ally Mayfair-Richards, in Great Again


Ally Mayfair-Richards è la protagonista principale della settima stagione di American Horror Story, ed è interpretata dall'attrice Sarah Paulson.

La notte dell'8 novembre 2016, la sera dell'elezione del presidente Donald Trump, Ally, temendo per la moglie Ivy Mayfair-Richards e il figlioletto Oz, è vittima di una crisi destinata a riacutizzare le sue molte fobie, a partire da quella dei clown. La donna perde completamente il senno e una sera, mentre si trova al supermercato, fugge dopo essere stata aggredita da alcune persone che indossano mostruose maschere da clown. Dopo aver chiamato Ivy, e la polizia, Ally scopre che le telecamere non hanno ripreso nulla: al supermercato c'erano solo lei e il commesso...

Terrorizzata, Ally fa mettere le sbarre alle finestre, implementa il sistema d'allarme e si fa addirittura prestare una pistola dai vicini. Una notte, spaventata a morte quando l'allarme della casa scatta, sebbene fosse soltanto una delle sue convinzioni, spaventata a morte, Ally spara all'uomo che sua moglie, bloccata sul lavoro, aveva inviato per soccorrerla. Per tenere al sicuro il figlio Oz, Ally e Ivy decidono di assumere Winter Anderson come baby-sitter. Quando però Ivy scopre dell'innocente bacio tra la tata e la moglie Ally, questa racconta al dottor Rudy Vincent, suo terapista, di come Ivy se ne sia andata via di casa con Oz, le abbia tolto le carte di credito, la costringa a vedere Oz sotto sorveglianza e l'abbia lasciata sola, preda dei suoi incubi.

Spiando i vicini, i Wilton, Ally ritrova Meadow Wilton in una fossa, pronta per essere sepolta viva. La donna riesce a fuggire e chiede aiuto ad Ally, dicendole che fanno tutti segretamente parte di una setta, compresa Ivy. Meadow le racconta ogni cosa. Ogni strano evento che si sia recentemente verificato nella loro contea. L'omicidio dei Chang e di Serena Belinda, l'avvelenamento degli uccelli, lo sventramento del porcellino d'India di Oz. Le racconta quindi del giovane Kai Anderson. Di come abbia convinto prima lei e poi abbia fatto lo stesso con Ivy, scatenando la sua gelosia e la decisione di andarsene. E la relativa decisione di Kai di eliminarla, con la collaborazione di tutti gli altri. Ally propone quindi di rivolgersi alla polizia di un'altra città o all'FBI, in quanto lo stesso detective Jack Samuels fa parte della setta di Kai, ma Meadow le spiega che non hanno altre alternative: l'unica cosa da fare è uccidere Kai.

Ally porta Meadow dal dottor Vincent, ma la donne fugge. La ritrova quindi al comizio di Kai, armata, e cerca di fermarla. Dopo aver ferito Kai a una gamba però, invece che finirlo, inizia a sparare sulla folla. Ally la ferma, ma non riesce a impedirle di suicidarsi. Viene ritrovata dalla polizia con la pistola fumante in mano e portata via in manette. L'anno successivo, uscita dal manicomio, determinata a riprendere il controllo sulla sua vita e ad ottenere l'affidamento di Oz, decide di unirsi alla setta criminale di Kai e mette in atto la propria vendetta contro Ivy, avvelenandola. In seguito, Ally complotta perché nella cartella del donatore di sperma di Oz risulti che Kai è il vero padre in modo da tenere il figlio al sicuro e manipolare Kai: ora che Ivy è morta, loro tre potranno essere una vera famiglia.

Collaborando con i servizi segreti e installando una cimice in soggiorno, Ally riesce ad incriminare Kai e farlo arrestare. La vita di Ally, dopo essere riuscita a fare incolpare lo stesso Kai per la morte di Ivy, ricomincia daccapo: decide di scendere in politica, candidandosi contro il senatore Jackson, proprio come voleva fare Kai. Dal carcere, Kai assiste alle mosse di Ally ed elabora un piano per uscire di prigione e ucciderla, presentandosi al dibattito politico di Ally contro Jackson. Kai però viene ucciso con un colpo di pistola alla testa da Beverly Hope, un'alleata di Ally.

Divenuta senatrice, Ally ha preso inoltre il posto di Bebe Babbitt a capo del movimento femminista estremista S.C.U.M. creato da Valerie Solanas.


BiografiaModifica

[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11]

Appare in (11/11)Modifica

Settima Stagione (11/11)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. Episode: Election Night
  2. Episode: Don't Be Afraid of the Dark
  3. Episode: Neighbors from Hell
  4. Episode: 11/9
  5. Episode: Holes
  6. Episode: Mid-Western Assassin
  7. Episode: Valerie Solanas Died for Your Sins: Scumbag
  8. Episode: Winter of Our Discontent
  9. Episode: Drink the Kool-Aid
  10. Episode: Charles (Manson) in Charge
  11. Episode: Great Again
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.