FANDOM


Amy è un personaggio ricorrente della prima stagione di Scream Queens, ed è interpretato dall'attrice Chelsea Ricketts. Amy era una nuova recluta delle Kappa, fino a quando la sua consorella e migliore amica Sophia non morì durante una festa dando alla luce due bambini. Amy prese con se i due neonati ma in seguito a una crisi, decise di suicidarsi. Sua sorella Jess decise allora di occuparsi dei bambini e crescerli come dei veri killer per vendicare la sua morte.


BiografiaModifica

Prima StagioneModifica

Pilota

L'episodio inizia con un flashback del 1995, durante una festa alla Kappa House. Amy scossa per l'accaduto e con le mani insanguinate si reca nel panico dalle consorelle Coco, Mandy e Bathany; per chiedere loro aiuto. Bethany le domanda sarcasticamente se si è sporcata con il suo ciclo, ma Amy le risponde che quel sangue non è suo e porta le ragazze in uno dei bagni della casa. Qui Sophia, un'altra consorella, ha appena partorito. Sophia stessa non sapeva di essere incinta proprio come rivela alle amiche Bethany, Mandy, Amy e Coco; pensava solo che fosse rigonfiamento dovuto allo stress e ai carboidrati accumulati. Tutte le consorelle, esclusa Amy, sono più che decise a far continuare la festa per ballare sulle note di Waterfalls, stabilendo che si occuperanno di questo problema più tardi. Quando però le ragazze tornano nella stanza al termine della festa, Sophia è già morta dissanguata, mentre Amy in preda al panico, culla il suo bambino.

Hell Week

Grace riesce ad entrare nella stanza segreta di Kappa House, dove ad aspettarla c'è proprio Chanel, che la racconta la storia di una ex-consorella morta di parto in un bagno della casa, durante una delle più belle feste che la Kappa avesse mai realizzato. Da qui parte la scena del flashback del 1995. Avvisata dalla ancora governante Ms. Bean, la Munsch aveva scoperto l'accaduto, ed era più che intenzionata a far si che la faccenda non uscisse mai fuori da quelle mura. Così elabora un piano che coinvolge Amy, Bethany, Coco e Mandy.

Haunted House

Grace e Pete si dirigono alla casa di Mandy, una delle consorelle presenti al parto di Sophia la misteriosa notte del 1995. Mandy però sapeva già della loro visita, perchè sono vent'anni che aspetta che qualcuno si presenti alla sua porta per domandarle dell'accaduto. Nel flashback del 1995 la preside Munsch, le consorelle Bethany, Amy, Coco, Mandy e Ms. Bean stanno decidendo cosa fare del cadavere di Sophia. Ms. Bean confessa alla preside di avere tutto il necessario in cucina per ridurre il corpo della ragazza in tanti nodi di salsiccia, o da vendere al mercato o da dare a quelle stupide consorelle per cena. Cathy decide però che il corpo deve essere sepolto, molto lontano dal campus. Tornati nel presente Mandy racconta a Grace e Pete, di come tutte le ragazze furono costrette a lasciare l'università, a non avere più contatti tra di loro e a trasferirsi molto, molto lontano. Una di loro si è suicidata, un'altra si trova in un manicomio, mentre l'altra ancora conduce il canale Fox News. Del neonato però non si sa niente, se non che fosse una bambina, escludendo quindi i sospetti di Grace su Chad Radwell come sospettato.

Black Friday

Pete scopre che Gigi, che un tempo si chiamava Jess Mayer, aveva una sorella di nome Amy, una delle quattro ragazze presenti alla misteriosa notte del '95 al parto si Sophia. Fu proprio la sorella di Gigi a prendere i bambini quella notte, ma dopo tre mesi, decise di suicidarsi. Grace ipotizza che Gigi abbia cresciuto quei bambini per trasformarli in killer provetti e vendicare la morte della sorella.

ApparenzeModifica

Scream Queens: Prima Stagione
"PILOT" "HELL WEEK" "CHAINSAW" "HAUNTED HOUSE" "PUMPKIN PATCH" "SEVEN MINUTES IN HELL" "BEWARE OF YOUNG GIRLS"
Appare Appare Assente Appare Assente Assente Assente
"MOMMIE DEAREST" "GHOST STORIES" "THANKSGIVING" "BLACK FRIDAY" "DORKUS" "THE FINAL GIRL(S)" TOTALE
Assente Assente Assente Menzionato Assente Assente 3/13

NavigazioneModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.