FANDOM


Principale

Ho sentito dire che i serial killer si danno un gran da fare nei mesi estivi, quando fa caldo.

—Brooke Thompson, in Camp Redwood


Devi starmi lontano, okay? Chiunque mi si avvicini, finisce col farsi male.

—Brooke Thompson a Chet Clancy, in Mr. Jingles

Brooke Thompson è un personaggio principale, oltre che protagonista della nona stagione di American Horror Story, ed è interpretato dall'attrice Emma Roberts.

Nel 1984, Brooke Thompson si trasferisce a Los Angeles e si iscrive ad un corso di aerobica, dove fa la conoscenza di Xavier Plympton, Chet Clancy, Ray Powell e Montana Duke, pronti a trascorrere l'intera estate a Camp Redwood in veste di animatori e consulenti. Presa di mira dall'assassino Richard Ramirez, Brooke decide di seguire i suoi amici in questo nuovo viaggio nella speranza di seminare un po' di distanza tra lei e il pericoloso assassino.

La sera stessa del loro arrivo al campeggio però, un altro pericoloso assassino, il ben più noto Benjamin Richter, alias Mr. Jingles, evade dal Red Meadows Asylum per recarsi a Camp Redwood e prendersi la sua vendetta nei confronti di Margaret Booth, direttrice del campo, per averlo fatto incolpare per gli omicidi da lei commessi nell'estate del 1970. Mentre i ragazzi si rifugiano nei boschi per sottrarsi alla furia omicida dello psicotico assassino, Brooke cade vittima dei tranelli di Montana che ha assunto Ramirez per darle la caccia e ucciderla, e vendicare così la morte del fratello Sam, ucciso dall'allora fidanzato della ragazza in un atto di gelosia nel 1983. E mentre Margaret complotta per uccidere i ragazzi uno alla volta, Richter compreso, il sole sorge finalmente sul campo e un bus con a bordo dei bambini arriva a Camp Redwood. Le due ingaggiano una furiosa lotta e Brooke finisce per uccidere Montana proprio sotto ai loro occhi. Margaret coglie allora l'occasione per fare ricadere l'intera colpa degli omicidi da lei commessi su Brooke che, impazzita, avrebbe finito con l'uccidere tutti quanti.

Quattro anni più tardi, nel 1989, ritenuta colpevole di tutti i capi d'accusa mossi contro la sua persona, Brooke viene condannata alla pena capitale, ma riesce a sottrarsi all'iniezione letale grazie ad un trucco di Donna Chambers, infermiera conosciuta a Camp Redwood, colpevole di avere lasciato circolare a piede libero il pericoloso Benjamin Richter per il campo. Donna le spiega di stare cercando una maniera per sistemare le cose e leggendo su un giornale della riapertura di Camp Redwood, più che determinata a farla pagare a Margaret per averla fatta quasi giustiziare, Brooke la costringe ad aiutarla. Donna e Brooke prendono d'assalto con l'aiuto dei fantasmi dei loro amici deceduti nel 1984 lo chalet in cui Margaret si rifugia, ma la donna riesce ad afferrare per tempo la sua pistola e a spararla ad un fianco. Donna, pensando che l'amica fosse morta, lasciò ai fantasmi il compito di finire l'opera e uccidere Margaret.

Mentre Brooke giaceva sanguinante e ferita però, venne ritrovata da Ray che cercò di arrestare la sua emorragia. Brooke lo supplicò di non lasciarla morire a Camp Redwood. Aiutandola a rialzarsi, dopo averle fasciato il fianco, la portò quindi all'ingresso del campo dove Brooke poté attraversare la linea di confine non rischiando di rimanere eternamente legata a quella terra, accasciandosi morente contro il terreno poco dopo. Qualcuno doveva avere chiamato i soccorsi perché, il giorno dopo, la ragazza si risvegliò in ospedale.

PersonalitàModifica

BiografiaModifica

Tumblr pzl9ufBrml1y3lvsko2 r2 540

Brooke affronta Richard Ramirez, 1984.

Nel 1984, la timida e introversa ventenne Brooke Thompson, di recente trasferitasi a Los Angeles, decide di prendere parte ad una lezione d’aerobica. Le lezioni vengono tenute da Xavier, un vanitoso e aspirante attore e vi partecipano la ribelle Montana, il belloccio e pieno di sé Chet, ex-atleta olimpionico squalificato dalle competizioni per doping e uso di droghe varie per pompare il suo fisico, e Ray, il suo miglior amico. Brooke e Montana stringono immediatamente amicizia e dopo la lezione, il gruppo si riunisce presso la sala ritrovo della palestra. Xavier annuncia loro di essere stato assunto come nuovo responsabile delle attività e animatore al campo estivo “Camp Redwood”, fuori città, in mezzo ai boschi. Xavier propone quindi ai suoi amici di unirsi a lui. Brooke però, rifiuta l'offerta. Durante la notte, il Night Stalker, un pericoloso assassino locale, si infiltra in casa di Brooke tentando di ucciderla ma l’arrivo della polizia mette in fuga il serial-killer prima che possa ucciderla. L’uomo però, prima di fuggire, le giura che tornerà a perseguitarla in futuro.

Tumblr ee7d17d753061f521850e4b8d7b4a6da 7dc0ba18 400

Brooke durante la prima e unica sera a Camp Redwood.

Terrorizzata, Brooke decide di allontanarsi dalla città per mettere un po' di distanza tra lei e l'assassino, unendosi così ai suoi nuovi amici al Camp Redwood. Durante il viaggio a bordo di un caravan, i ragazzi si fermano a fare benzina e il benzinaio, sapendo che il gruppo è diretto Camp Redwood, cerca di metterli in guardia: in quel campo li aspetta soltanto la morte. Mentre proseguono il viaggio, per via dell'erba e del fumo, Xavier finisce coll'investire un escursionista di passaggio, confuso e ferito, probabilmente aggredito da qualcuno o qualcosa nei boschi. Mentre Xavier e Chet propongono di abbandonarlo lì sulla strada, Brooke e Ray insistono per chiamare i soccorsi o portarlo con loro al campo per curarlo. Finalmente arrivati a Camp Redwood, i ragazzi fanno la conoscenza di Margaret Booth, donna di età media e rigida direttrice del campo. A supportarla nella direzione del campo ci sono la chef Bertie e l’infermiera Rita. Dopo avere affidato alle cure di quest'ultima l'escursionista, i ragazzi fanno un giro del campo. Durante il falò della sera, Margaret racconta loro alcune storie dell'orrore che circolano intorno a Camp Redwood. Quattordici anni prima, nove residenti del campo vennero terribilmente massacrati dal fantomatico killer-pluriomicida Mr. Jingles, così soprannominato per via del tintinnio di chiavi che si può udire nell'aria al suo arrivo. Margaret stessa rivela di essere l'unica sopravvissuta al suo attacco, e che l'uomo sta marcendo in carcere al momento. La donna infatti, ha riaperto il campo per lasciare andare i brutti ricordi e riportare la gioia all'interno di un campo che ha assistito ha così tanti orrori.

A1 (17)

Brooke racconta a Montana Duke degli eventi del 1983.

I cinque ragazzi fanno la conoscenza del loro superiore, il direttore delle attività Trevor, un uomo sulla trentina con una fissa per le dimensioni spropositate del suo pene, chiaramente visibile attraverso i suoi pantaloncini da ginnastica aderenti, e la cura dei baffi e dei peli facciali in generale. La sera stessa, dal Mr, Jingles evade dal manicomio in cui è stato rinchiuso negli quattordici anni. Brooke ritrova il cadavere dell’escursionista appeso alla porta dell'infermeria mentre Mr Jingles la osserva da fuori la finestra. La ragazza cerca di salvarsi fuggendo nei boschi ma Mr Jingles la insegue con un coltello in mano. Dopo averlo seminato, Brooke informa gli altri ragazzi dell'accaduto ma una volta tornati in infermeria, il corpo dell’escursionista è scomparso e non c’e più traccia dell'assassino, così tutti credono che Brooke se lo sia immaginato. Margaret rispedisce immediatamente tutti quanti nei loro chalet, ricordando loro che i campeggiatori arriveranno il mattino successivo.[1]

Tumblr pyf81kPfYs1xq5rkmo3 r2 540

Brooke, 1983.

Dopo avere appreso della morte del benzinaio da cui si erano fermati lungo la strada per arrivare al campo, Brooke crede che il Night Stalker l’abbia seguita fin lì e che voglia ucciderla, ma nessuno dei suoi amici sembra crederle. Brooke racconta a Montana di come, l'estate precedente, stesse per sposare Joey, il suo fidanzato. Sull’altare però qualcosa andò storto e Joey la accusò di averlo tradito con il suo testimone di nozze, Sam. Brooke negò tutto ma Joey accecato dalla rabbia, afferrò una pistola e uccise da prima Sam e poi anche il padre di Brooke, prima di suicidarsi. Brooke, è ancora oggi profondamente traumatizzata dall’evento. Montana la bacia ma lei, presa alla sprovvista, esce dalla cabina per rimanere un po’ da sola.

Tumblr pyikz6CVcL1sftsk9o4 500

Brooke ordin a Chet Clancy di starle lontano per la sua sicurezza.

Al molo, Brooke viene raggiunta e attaccata dal Night Stalker, ma la ragazza riesce a colpirlo con un remo e a scappare. Al parcheggio, Rita propone agli altri di accompagnarla a prendere le chiavi della sua auto in infermeria e Trevor rivela di avere una moto in cabina così che, una volta tornati al parcheggio, potranno fuggire. Il gruppo si divide in due: Brooke, Chet, Ray accompagnano Rita in infermeria, mentre Xavier e Montana aiutano Trevor a recuperare la sua moto. Il gruppo di Rita viene raggiunto dal Night Stalker, mentre il gruppo di Trevor da Mr. Jingles.[2] In infermeria Rita, Brooke, Chet e Ray vengono raggiunti dal Night Stalker Richard Ramirez, che entrando nello chalet punta immediatamente Brooke cercando di ucciderla, ma Ray si mette in mezzo, venendo ripetutamente colpito. Chet riesce ad intervenire prima che per Ray sia troppo tardi, e osservando Brooke e Rita scappare via, fuggono anche loro lasciando Montana da sola con l'assassino. Raggiunto il parcheggio, una volta rimaste da sole, Rita colpisce Brooke alla sprovvista, facendole perdere i sensi e rivelando la sua reale identità.[3]

Brooke, riuscita miracolosamente a sopravvivere, corre disperatamente tra i boschi in cerca di aiuto. Mentre corre però, finisce con l'essere intrappolata in una rete, una trappola arguta architettata da Donna. Compare Montana, che invece che aiutarla e liberarla con le sue mani, come Brooke si aspetterebbe, la abbandona per andare a cercare qualcosa di appuntito con cui poterla liberare, in modo da lasciarla da sola con Ramirez. Montana informa quindi Ramirez della sua posizione, ordinandogli immediatamente di andare ad ucciderla. Ma proprio nel momento in cui Ramirez sta per ucciderla e Montana sta per ottenere la sua agoniata vendetta, i due vengono raggiunti da Mr. Jingles. Ramirez viene apparentemente ucciso, e sia Brooke sia Montana, fuggono entrambe in direzioni diverse.[4]

Tumblr pzl9ufBrml1y3lvsko4 r2 540

Brooke uccide Montana Duke in un raptus di rabbia.

Brooke incontra Ray nel bosco, il ragazzo è completamente spaesato e non sa spiegarsi cosa gli sia accaduto nelle ultime ore. Lui e Brooke legano molto in fretta e alla fine, le perde la sua verginità con lui. Al risveglio però, il ragazzo è inspiegabilmente scomparso e lei va a cercarlo nei boschi, dove ritrova la sua testa mozzata. Brooke torna allora da Montana per chiederle aiuto, ma lei, in un raptus di rabbia, la attacca e ammette di aver assunto Ramirez per ucciderla. Mentre le due lottano, il sole sorge finalmente sul campo e un bus con a bordo dei bambini arriva a Camp Redwood. Brooke però non li nota immediatamente e uccide Montana sotto ai loro occhi. Il conducente procede immediatamente a chiamare la polizia. Margaret, arrivata sulla scena del crimine, si accoltella una gamba in modo tale da apparire come una vittima sopravvissuta agli occhi della polizia e implora loro di aiutarla. Margaret fa ricadere la colpa su Brooke che, impazzita, ha ucciso tutti quanti. Tra i cadaveri delle vittime vengono rivenuti i corpi di Xavier, Ray e Montana, mentre Trevor viene rivelato essere ancora vivo.[5]

Tumblr f9d7fdfbb92de37f9b9cca6b24c72952 20887236 400

Brooke Thompson, 1989.

Brooke, ritenuta colpevole di tutti i capi d'accusa, viene condannata alla pena di morte. Nella prigione statale di San Quentin, Brooke viene scortata dalle guardie nella sua cella per una notte, il giorno successivo verrà giustiziata. Ramirez la vede e afferma che, forse, avrebbe fatto meglio ad ucciderla quella notte, risparmiandole il disturbo di venire giustiziata. Brooke reagisce e gli sputa contro. Durante la notte, dalla sua cella, Ramirez contatta Brooke attraverso occulte forze spirituali. Apparendole sotto forma di spettrale manifestazione, le offre la possibilità di vendere la sua anima a Satana per sottrarsi alla morte. Brooke però rifiuta e Ramirez scompare. All'alba, dopo che Brooke ha terminato il suo ultimo pasto, viene presa dalle guardie per essere giustiziata. Ramirez la schernisce dalla sua cella, sostenendo che è la sua ultima possibilità di vendere la sua anima a Satana ma ella, ancora una volta, rifiuta.

Tumblr a7c0aaf1cee7b076181f96a0ac0d9e17 3d7832c6 400

Brooke Thompson, 1989.

Brooke viene scortata nella sala delle esecuzioni, osservata attraverso uno schermo di vetro da Margaret e Trevor. Prima di sdraiarsi sul lettino, pronta per ricevere la sua iniezione letale, Brooke proclama ancora una volta la sua innocenza e promette a Margaret che la vedrà bruciare all'inferno per tutto quello che ha fatto. Brooke viene quindi legata mentre una persona incappucciata, vestita di nero dalla testa ai piedi, le somministra l'iniezione letale. Brooke muore poco dopo e Margaret e Trevor assistono alla sua esecuzione, ma la donna, non la ritiene per niente soddisfacente. Nei sotterranei della sala crematoria, l'esecutore incappucciato di Brooke, sottopone il cadavere della ragazza a un'iniezione di adrenalina e questa, ancora viva riapre immediatamente gli occhi, ricominciando a respirare. L'esecutore incappucciato, si sfila quindi la sua maschera: non è altri che Donna.[6]

Tumblr 3a2327aa5b0be636840912ef6fa0f142 d4b2ce42 400

Donna Chambers porta Brooke a ballare.

Nel frattempo, Donna ha portato Brooke in una stanza d'albergo, ma la ragazza, dopo tutto quello che ha causato a lei ei ragazzi, rifiuta le sue cure. Brooke è scettica riguardo le sue reali intenzioni e minaccia Donna per ottenere delle risposte. Donna le spiega che sta cercando di sistemare le cose. Su un giornale, Brooke apprende della riapertura di Camp Redwood e più che determinata a farla pagare a Margaret per averla fatta quasi giustiziare, costringe Donna ad aiutarla. Prima di partire però, lei la porta a divertirsi un po' presso una pista di pattinaggio. Le due si divertono molto insieme ma, mentre stanno per andarsene, un uomo di nome Bruce, che le ha osservate per tutta la sera, si avvicina loro, offrendo loro qualcosa da bere. Le due rifiutano le sue attenzioni e si dirigono verso la loro macchina. Questa però ha qualche problema al motore, ma poco dopo Bruce ricompare per aiutarle. Una volta che l'auto si riavvia, Donna decide di concedere a Bruce un passaggio per ringraziarlo. Durante il viaggio, avvertendo che Bruce sta cercando di manipolarle, Donna ferma immediatamente la macchina e gli ordina di scendere. L'uomo si rifiuta ma, tuttavia, un'auto della polizia si ferma appena dietro di loro.

Tumblr 245b7a08fbb485448084215bebfc1c76 546c52dc 400

Brooke Thompson, 1989.

Il poliziotto si avvicina al veicolo e domanda se vada tutto bene all'interno dell'abitacolo. Bruce però afferra la pistola dell'agente e gli spara, dopo di che, cerca di sparare anche a Donna e Brooke, che salendo immediatamente in macchina, fuggono via. Donna e Brooke credono di averlo seminato ma, al primo semaforo, un'auto della polizia accelera verso di loro, investendole e danneggiando gravemente il loro mezzo. Brooke si risveglia incosciente al posto del passeggero, con Bruce al suo fianco, accomodato al posto del conducente. Bruce le offre quindi due opzioni: mettere in modo e guidare, trascinando il corpo di Donna per tutta la corsa che è legata alla macchina da una corda; oppure salvare la vita all'amica e venire sparata. Brooke sceglie la prima opzione e mette in moto la macchina, ma guidando in retromarcia. Così mentre Brooke passa sul corpo di Donna illesa, Bruce finisce per essere catapultato fuori dall'abitacolo. Donna e Brooke legano Bruce a un cartello e gli tagliano entrambi i pollici in modo da non poter più fare l'autostop. Brooke decide di lasciare Donna e andare a piedi fino a Camp Redwood ma, Donna insiste nel seguirla.[7]

908 brooke 2

Brooke Thompson, 1989.

Brooke e Donna siedono ad una tavola calda mentre Brooke riflette sul suo futuro una volta che avrà ucciso Margaret. Donna le spiega che lei o Margaret finiranno per essere l'ultima ragazza sopravvissuta della storia, dal momento che ogni film horror che si rispetti ha sempre qualcuno che sopravvive per raccontare la storia. Durante la loro discussione, vengono interrotte da un giornalista ficcanaso che si presenta come Stacey Phillips che le riconosce immediatamente. Stacey sta lavorando su un romanzo sui serial killer e sta pianificando di prendere parte al festival musicale di Camp Redwood. Brooke è terrorizzata dal fatto che Stacey conosca la sua vera identità. Brooke e Donna si rilassano nella loro camera d'albergo finché non sentono bussare alla porta. Donna guarda attraverso lo spioncino, è Stacey. Brooke la prega di non aprire la porta, ma Donna lo fa comunque e Stacey la saluta utilizzando il suo vero nome. Stacey afferma di sapere chi sono e se vogliono sapere come ha fatto, dovranno seguirla. Stacey li conduce nella sua stanza d'albergo dove spiega loro di avere fatto molte ricerche su Donna e la sua storia. Stacey sapeva che Brooke era viva perché aveva pagato millecinquecento dollari per ottenere il nastro della sua esecuzione. Aveva capito subito che Donna era la carnefice e che aveva soltanto simulato la morte di Brooke. L'unica cosa che Stacey non riuscì a capire era il motivo e Brooke le risponde che le due sono in cerca di vendetta. Brooke decide di aiutare Stacy col suo romanzo, rivelandole tutto ciò che desidera sapere, ma in realtà pianifica di ucciderla.

A1 (10)

Brooke le dice che Margaret Booth è la responsabile degli omicidi nel 1970 e che fece incastrare Richter al posto suo, proprio come fece nel 1984 con lei. Brooke e Donna portano Stacey a Camp Redwood per mostrarle come si sono svolti realmente i fatti quella notte. Mentre Stacey è impegnata girovagare per i boschi, Brooke spiega a Donna come ha intenzione di ucciderla. La porterà Stacey nella baracca nel bosco e la accoltellerà ripetutamente. Donna ricorda a Brooke che non è un'assassina e la invita a risparmiarla, ma Brooke le dice di essere cambiata in prigione. Brooke porta Stacey nella baracca, mentre Donna aspetta fuori. Brooke estrae un coltello e sta per tagliarle la gola, ma viene fermata da Donna che la tira via. Donna ordina a Stacey di correre via mentre lei trattiene Brooke. Donna la convince così a non commettere ulteriori omicidi, se non quello di Margaret.[8]

909 brooke e trevor

Brooke aiuta Trevor Kirchner ad oltrepassare la linea di confine di Camp Redwood.

Trevor impedisce alla gente di entrare al festival organizzato da Margaret, bloccando la strada e comunicando ai viaggiatori che il festival è annullato. Margaret sopraggiunge sulla scena, e afferrando una pistola, spara una serie di colpi contro Trevor, ferendolo mortalmente. Montana assiste alla scena, ma poiché l'uomo sta morendo oltre la linea di proprietà del campo, non potrà tornare da lei sotto forma di fantasma se morrà lì. Anche Brooke appare sulla scena, e decidendo di accogliere le preghiere disperate di Montana, trascina il corpo di Trevor all'interno della proprietà, che muore tra le braccia del suo unico vero amore, Montana. I due, adesso, potranno rimanere insieme per sempre. Nel 2019, Bobby Richter II, figlio di Benjamin Richter, incontra Donna, l'unica sopravvissuta agli eventi del 1989, che gli racconta che quella notte, i fantasmi uccisero brutalmente Margaret ma, che per riuscirci, un'altra ragazza dovette perdere la vita: Brooke Thompson. Donna e Bobby però, grazie all'indirizzo sugli assegni che il ragazzo riceve mensilmente, scoprono che Brooke è ancora viva, sopravvissuta grazie all'aiuto di Ray.

Quella sera infatti, Donna e Brooke presero d'assalto con l'aiuto degli altri fantasmi lo chalet in cui Margaret si rifugiava. Dopo avere preso in ostaggio Ramirez e ucciso Bruce, accoltellato per mano di Trevor in un punto fuori dalla proprietà in modo tale che l'uomo non potesse tornare a tormentarli sotto forma di spirito, Margaret è rimasta da sola ad affrontarli. Donna la accoltella ad un braccio, ma nel momento stesso in cui si accinge a finire Margaret, viene rapidamente sopraffatta. Brooke la sbatte allora contro uno specchio e la pugnala. Margaret però riesce ad afferrare la sua pistola e a spararla ad un fianco. Donna, pensando che l'amica sia morta, lascia ai fantasmi il compito di finire l'opera.

909 brooke

Brooke Thompson, 1989.

Mentre Brooke giaceva sanguinante e ferita, venne ritrovata da Ray che cercò di arrestare la sua emorragia. Brooke lo supplicò di non lasciarla morire a Camp Redwood. Aiutandola a rialzarsi, dopo averle fasciato il fianco, la porta all'ingresso del campo. Brooke si dispiace che Ray sia legato a quella terra ma lo ringrazia per averle salvato la vita. I due si scambiano un ultimo bacio poi Brooke attraversa la linea di confine, accasciandosi morente contro il terreno poco dopo. Brooke spiega a Bobby che qualcuno doveva avere chiamato i soccorsi perché il giorno dopo si risvegliò in ospedale. Bobby le domanda perché gli abbia inviato tutti quegli assegni e Brooke gli risponde semplicemente che, desiderava che almeno lui, potesse andare avanti con la sua vita. Bobby la ringrazia ma decide comunque di fare ritorno al campo. Brooke si scusa con Donna per averle fatto credere di essere morta per tutto questo tempo. Donna però le risponde che le due saranno legate per sempre da un legame indissolubile, entrambe sono le ragazze che sono sopravvissute.[9]

Appare in (9/9)Modifica

Nona Stagione (9/9)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. Episode: Camp Redwood
  2. Episode: Mr. Jingles
  3. Episode: Slashdance
  4. Episode: True Killers
  5. Episode: Red Dawn
  6. Episode: Episode 100
  7. Episode: The Lady in White
  8. Episode: Rest in Pieces
  9. Episode: Final Girl
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.