FANDOM


Edward Mordrake (Part 1)
Quarta Stagione, Terzo Episodio
IMG 6001
Informazioni Episodio
Data di trasmissione

22 Ottobre, 2014

Scrittori

James Wong

Direttori

Michael Uppendahl

Guida Episodio
← Precedente
"Massacres and Matinees"
Successivo →
"Edward Mordrake (Part 2)"

Edward Mordrake, un aristocratico che visse a metà dell'Ottocento. La famiglia aveva vari titoli nobiliari. Avrebbe potuto essere Duca o Lord se gli fosse andata diversamente. Ma non va mai come dovrebbe. Nato da una nobile famiglia inglese, Edward ricevette un'ottima educazione diventando un uomo di lettere, un poeta e un musicista di rara bravura. Dietro alla testa aveva un'altra faccia spaventosa come il Diavolo. Nessuno poteva sentire cosa diceva. Solo Edward era costretto ad ascoltare incessantemente parole degne dell'inferno. Cercò di ucciderla molte volte in vari modi, ma non voleva morire. Diventò matto. La sua famiglia lo fece internare al manicomio di Bedlam. A dire il vero furono tutti molto contenti di liberarsi del mostro di famiglia. Nel manicomio iniziò a scrivere poesie realizzando un'opera incompleta. Fece di tutto per distogliere la mente dai sussurri del Demonio, ma non provò mai sollievo. Il mostro gli diceva di fare delle cose, glielo ordinava. Una notte Edward fuggì dal manicomio e finì dove finiamo tutti noi: al circo degli orrori. Lo chiamavano il "Principe a due facce". Si esibiva sfoggiando le nobili arti apprese, essendo il rampollo di un'importante famiglia inglese. E alla fine faceva l'inchino. Nessuno era simile a Edward. Lui non è mai stato felice. Una notte di Halloween Edward impazzì. Uccise tutti i mostri del circo. Poi s'impiccò. Si narra che anche dopo la morte la faccia demoniaca continuasse a ghignare.

Ethel Darling

Edward Mordrake (Part 1) è il terzo episodio della quarta stagione di American Horror Story. La prima diretta TV americana dell'episodio è avvenuta il 22 Ottobre 2014 sui canali Fox.

TramaModifica

Il signor Stanley è determinato a trovare e sezionare un "freak" da vendere all'American Morbidity Museum, un museo in cui vengono esposti i resti delle persone con le più strane malformazioni mai esistite, una sorta di museo dell'orrore. Con l'aiuto della sua assistente e complice, tale Maggie Esmerelda, si reca presso il luogo per vendere una sua creazione personale con la speranza di riuscire a racimolare qualche soldo. L'essere in questione viene però rifiutato, in quanto ritenuto non abbastanza "originale". Stanley, venendo a conoscenza del circo degli orrori di Elsa Mars attraverso una serie di manifesti pubblicitari appesi in giro per la città da Dell Toledo, elabora un piano con l'aiuto di Maggie.

Maggie Esmerelda, spacciandosi per essere una chiaroveggente di talento, si reca nel tendone di Elsa Mars per predirle il futuro. La sua sfera di cristallo ha in serbo per lei fama e gloria, e sarà proprio un uomo alto e dai capelli scuri, ad aprirle le porte per il suo futuro.

Presso l'unico medico della città disposto a curare dei freaks come lei, Ethel scopre di soffrire di cirrosi epatica. Alla donna restano soltanto sei medi di vita. Cadendo preda della disperazione più nera, Etehl ricade dell'alcolismo e ricomincia a bere. Dopo di che, chiede a Dell di tenere d'occhio suo figlio Jimmy una volta che se ne sarà andata.

Per Halloween, per il suo giro di "dolcetto o scherzetto?" Dandy decide di travestirsi da Twisty il clown, per il quale ha sviluppato una morbosa ossessione. Afferrando un coltello affilato dalla cucina, cerca di spaventare a morte la cameriera Dora. La donna, che lo considera soltanto un rammollito, lo invita a darci un taglio. Offeso, Dandy la minaccia di ucciderla ma, ancora una volta Dora, sottolinea che Dandy è soltanto un bambino viziato che, a volte, alla sua età, sporca ancora le mutandine.

Intanto Twisty, rapendo un altro ragazzo, riesce a crearsi la sua famigliola "perfetta" per la sua "perfetta" casa di bambole.

Durante le prove per il nuovo spettacolo serale, Ethel ordina ai freaks di fermare immediatamente l'esibizione: non andranno in scena durante la notte di Halloween. Così dicendo, li informa di una vecchia usanza tra i Freaks. Il circo infatti, rifiuta di esibirsi la notte di Halloween a causa di una superstizione riguardante un uomo dell'alta società dell'ottocento, tale Edward Mordrake. Nato da una nobile famiglia inglese, Edward ricevette un'ottima educazione diventando un uomo di lettere, un poeta e un musicista di rara bravura. Dietro alla testa nascondeva però un'altra faccia, vile e spaventosa come il Diavolo, che cospirava costantemente contro di lui. Nessun'altro poteva udirla, solo Edward. Cercò di liberarsene in vari modi, ma questa non voleva proprio morire. Diventò matto. La sua famiglia lo fece internare al manicomio di Bedlam, dove iniziò a scrivere una serie di poesie. Faceva di tutto per distogliere la mente dai sussurri del Demonio, ma non provò mai sollievo. Il mostro gli sussurrava di fare delle cose, cose indicibili. Una notte, Edward fuggì dal manicomio, rifugiandosi presso un circo degli orrori. Lo chiamavano il "Principe a due facce". Si esibiva sfoggiando le nobili arti apprese, essendo il rampollo di un'importante famiglia inglese e alla fine deliziava tutti quanti con un elegante inchino. La notte di Halloween Edward impazzì e uccise tutti i membri del circo, dopo di che, si tolse la vita, impiccandosi. Si narra che, anche dopo la morte, la faccia demoniaca continuasse a ghignare e sussurrargli all'orecchio.

Secondo la credenza popolare, Edward viene richiamato dal regno dei morti ogni anno, per aggiungere alla sua crew un "freak", qualora qualsiasi compagnia avesse deciso di sfidarlo e di esibirsi nella notte di Halloween.

Elsa, non credendo a queste stupide superstizioni, decide comunque di continuare con le sue prove. Nel bel mezzo della sua canzone, avvolto da una fitta coltre di nebbia verde, le appare per un breve istante proprio Edward Mordrake, che si dilegua senza lasciare traccia prima ancora che la donna abbia terminato di cantare. Elsa però, crede che si tratti dell'uomo annunciato dalla profezia di Maggie che la porterà al successo e così, fa di tutto per ritrovarlo.

Subito dopo, la prima persona a cui fa visita il fantasma, è Ethel Darling, interessato a conoscere la sua triste storia. Per via della sua cirrosi epatica, Ethel acconsente a raccontargliela a patto che l'uomo, una volta terminato il racconto, la liberi da ogni sofferenza, portando con sé la sua anima. Un tempo infatti, grazie alla sua barba e alle sue forme sinuose, la donna era famosissima e proprio in quegli anni, incontrò Dell. Quando però l'uomo la mise a recitare, da lì incominciò il suo rapido declino e la donna dovette rinunciare alla sua carriera sul palcoscenico. Per guadagnarsi qualche soldo, i due si inventarono un ultimo spettacolo finale: davanti agli occhi di tutti ella partorì il suo bambino mostruoso, il piccolo Jimmy. La seconda faccia di Edward decide però che Ethel non è la prescelta e l'uomo scompare nuovamente, lasciandola distrutta.

CastModifica

Cast PrincipaleModifica

Cast RicorrenteModifica

Special Guest CastModifica

Guest CastModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.