FANDOM


Principale

Fearful Pranks Ensue
Terza Stagione, Quarto Episodio
MV5BMTU2NDE0MDQ3OF5BMl5BanBnXkFtZTgwODAxMzE1MDE@. V1
Informazioni Episodio
Data di trasmissione

30 Ottobre, 2013

Scrittori

Ryan Murphy, Brad Falchuk

Direttori

Ryan Murphy

Guida Episodio
← Precedente
The Replacements
Successivo →
Burn, Witch. Burn!

Fearful Pranks Ensue è il quarto episodio della terza stagione di American Horror Story. La prima diretta TV americana dell'episodio è avvenuta il 30 Ottobre 2013 sui canali Fox.

TramaModifica

Flashback, 1961 Un ragazzino afroamericano percorre in bicicletta una strada tranquilla quando si accorge che una macchina lo insegue. In preda al panico svolta in un vicolo non rendendosi conto che è senza uscita. A quel punto non gli resta altro da fare che aspettare i suoi carnefici che nel frattempo sono scesi dall'auto e si dirigono verso di lui. La mamma del ragazzino, una parrucchiera del salone di Marie Laveau, racconta a una cliente che il figlio comincia le lezioni in una nuova scuola integrata, fino a poco tempo prima solo per bianchi. Questa è un'opportunità per poter frequentare lezioni migliori ed avere finalmente un futuro nonostante il colore della pelle. Le speranze vengono infrante nel peggiore dei modi quando il ragazzino viene ritrovato impiccato a un albero. Marie Laveau decide di vendicare questo atroce omicidio a sfondo razzista a modo suo. Con un rituale voodoo richiama i morti dall'oltretomba, guidandoli nella caccia e lo sterminio degli assassini del ragazzino.

Presente, 2013 Nella stanza del maggiordomo della scuola, Spalding è intento a prendere il tè con la sua collezione di bambole. Il rituale infantile viene interrotto da alcuni rumori molesti che lo portano ad andare a controllare cosa stia succedendo. Arrivato nella sala grande, si ritrova davanti alla scena dell'omicidio di Madison. Come Fiona gli ordina, si occupa di far sparire il corpo. Mentre i due parlano, un rumore di vetri infranti arriva dal laboratorio di Cordelia. Fiona va a controllare cosa succede. Fiona scopre una Queenie gravemente ferita, quasi priva di sensi, e alle sue spalle il Minotauro, del quale la Suprema si occupa. Mentre Cordelia cerca di somministrarle alcune cure ha uno scontro con la madre, colpevole di aver cominciato una guerra con le streghe di colore. Queenie smette di respirare ma Fiona interviene con la sua magia e, soffiando all'interno della sua bocca un po' della sua energia vitale, le salva la vita. Delphine è preoccupata per Queenie che ha rischiato la vita per proteggerla. Queenie si risveglia e Delphine la ringrazia per averle salvato la vita.

Il giorno dopo, al salone di Marie Laveau, viene recapitato un pacco. Dentro c'è la testa di Bastien, il Minotauro. Marie è in preda all'ira più funesta. Nonostante la sua collaboratrice cerchi di spingerla a non lasciarsi coinvolgere in una nuova guerra, la strega sembra ormai irremovibile. Ricorda il giorno in cui lei e Anna Leigh firmarono un armistizio con la condizione di restare entro i propri territori, e di come questa regola sia stata infranta nel momento in cui Fiona si è recata nel suo salone.

Halloween è arrivato e naturalmente è la festa preferita dalle streghe e da Fiona. Mentre Delphine la aiuta a vestirsi, la donna la aggiorna su come si siano evolute le usanze nel corso degli anni così che lei possa comportarsi di conseguenza. Alla scuola, Cordelia parla al telefono con il marito, Hank, ufficialmente in viaggio per lavoro. In realtà l'uomo ha un incontro con un'amante. I due finiscono a letto ed il giorno successivo, mentre Hank le serve la colazione, le promette il suo amore.

Cordelia e Fiona ricevono la visita dei tre membri del consiglio delle streghe, Myrtle, Quentin e Pembroke. Si scopre che è stata Nan a convocare il consiglio, sicura che Madison sia morta in quanto non riesce più ad avvertirne i pensieri. Inizia quindi una vera e propria indagine sulla scomparsa e presunta morte della giovane strega. La pena per aver ucciso una consorella è la morte sul rogo. La prima ad essere interrogata è Cordelia, che non si rivela molto preoccupata per la scomparsa di Madison, attribuendola alla natura frivola e trasgressiva della ragazza. Zoe mostra di non aver notato poteri particolarmente forti in Madison, mentre Queenie, ancora a letto, dice ai membri del consiglio che se la compagna è morta è stato sicuramente per aver come al solito abusato di alcol e aver fatto qualcosa di pericoloso. Nan infine, rivela di aver notato un aumento di poteri in Madison quando questa è riuscita ad incendiare le tende della vicina col pensiero.

Mentre consumano il pranzo, Hank e la sua amante parlano di come si siano conosciuti in un forum e al culmine della conversazione, quando la donna gli confessa di cominciare a provare dei sentimenti per lui, l'uomo inaspettatamente le spara in testa, uccidendola.

Myrtle rimprovera Fiona di non aver tenuto fede ai suoi obblighi e vincoli di strega Suprema, di essere stata assente e disinteressata, e le rivela i suoi sospetti per la sua improvvisa ricomparsa. A quel punto la accusa di aver assassinato Madison perchè aveva capito che la ragazza le avrebbe succeduto come Suprema, così come in passato aveva assassinato Anna Leigh per prenderne il posto. Myrtle dice chiaramente a Fiona che, pur non essendo riuscita ad incastrarla allora, è certa di poterlo fare questa volta e convoca Spalding a testimoniare, obbligandolo a scrivere su un foglio il nome della strega che gli tagliò la lingua.

Flashback, 1971 All'accademia di miss Robichaux, vengono svolte le indagini riguardo l'omicidio di Anna Leigh. Fiona, interrogata dagli allora membri del consiglio, racconta di aver parlato con la Suprema prima che questa se ne andasse. Viene dunque annunciata pubblicamente la prossima elezione di Fiona come nuova Suprema. Myrtle, sua compagna di scuola, mostra di non gradire affatto questa cosa e, convinta che sia l'assassina di Anna, cerca di smascherarla facendo un incantesimo sul giovane Spalding, certa che lui sappia cosa è realmente successo. Il maggiordomo la sente dire, durante la cena, che qualora dovesse essere interrogato, grazie ad un incantesimo che ha fatto alla sua lingua, lui non potrà fare a meno di dire la verità. Appreso infatti da Myrtle che non gli sarà data la possibilità di mentire, Spalding durante la notte chiede a Fiona di raggiungerlo in bagno, le dice che l'ha sempre amata e si taglia la lingua con un rasoio. Durante la notte le studentesse vengono svegliate dalle grida dell'uomo e lo trovano in bagno con la lingua tagliata.

L'uomo scrive il nome sul foglio e lo consegna a Myrtle. La strega lo apre e resta incredula: il nome scritto da Spalding è il suo. Di fronte all'ennesima sconfitta, la vecchia Myrtle ha un crollo emotivo, ma Cordelia interviene rivelando che Madison non sarebbe stata affatto la prossima strega suprema. Infatti una delle caratteristiche della Suprema è quella di avere una salute perfetta, mentre Madison aveva un soffio al cuore. La notizia scagiona definitivamente Fiona, la quale però adesso deve assolutamente scoprire chi è la vera Suprema destinata a succederle.

Arriva la notte di Halloween e Marie Laveau decide di iniziare la sua guerra contro le streghe bianche, richiamando di nuovo i morti dalle loro tombe e facendoli marciare verso la scuola. Spalding, ora che il consiglio si è ritirato, può tornare alle sue bambole alle quali ha aggiunto un nuovo pezzo: il cadavere di Madison.

Fiona e Cordelia discutono in un bar, in un raro momento di accordo. Le due decidono di fare il gioco della verità. Fiona confessa di trovare Hank un bastardo e un falso e si stupisce di come la figlia non se ne renda conto. Cordelia chiede alla madre se ha ucciso Madison e questa risponde di no. A causa di un malore per aver bevuto troppo, Cordelia si reca nel bagno del bar a vomitare e lì uno sconosciuto incappucciato le versa dell'acido in faccia e scappa, sfigurandola.

CastModifica

Cast PrincipaleModifica

Cast RicorrenteModifica

Special Guest CastModifica

Guest CastModifica

NavigazioneModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.