FANDOM


Non esiste gay o etero in natura. In questo caso dovrai appoggiarti soltanto alla tua mascolinità. È ... è come l'elettricità. Positivo e negativo, un flusso. Quando il circuito è completo, la potenza scorre. Diventi più forte, collegato ad ogni cosa. Con un altro uomo ... non avviene alcuno spreco di energia. State soltanto ripiegando l'uno sull'altro, in maniera esponenziale.

—Kai Anderson a Jack Samuels, in Winter of Our Discontent


Jack Samuels è uno dei personaggi principali della settima stagione di American Horror Story, ed è interpretato dall'attore Colton Haynes.


BiografiaModifica

Determinato ad avere Beverly Hope dalla sua parte, il candidato al Consiglio Cittadino Kai Anderson inscena l'omicidio di Serena Belinda. Così invia alcuni dei suoi sottoposti, vestiti da clown, ad uccidere lei e il suo cameraman in diretta televisiva con una serie di pugnalate allo stomaco. Appreso del tragico omicidio della collega, Beverly accetta di allearsi con Kai Anderson, entrando a fare parte della sua setta assieme ai coniugi Harrison e Meadow Wilton. Insieme, i tre inscenano l'omicidio dei coniugi Chang in modo da insediarsi nel quartiere di Brookfield Heights, Michigan, e permettere al ragazzo di aggiudicarsi il posto di Consigliere Comunale.[1]

Ally sta facendo la spesa al supermercato quando la sua paura dei clown torna a tormentarla. Ostacolata infatti ad ogni corsi da inquietanti clown mascherati, la donna finisce accerchiata da queste misteriose e terribili figure (in realtà Meadow, Harrison, Kai e il detective Samuels). Imbattendosi da prima in due clown nel bel mezzo di un rapporto sessuale (Harrison e Jack) e in seguito in una minacciosa figura armata con una mannaia (Meadow), Ally perde completamente lucidità, tanto da spingerla a correre fuori dall'edificio urlando, chiudersi in macchina e telefonare disperata alla moglie Ivy. Durante la chiamata però, uno di quei clown appare proprio sul sedile posteriore, terrorizzandola. Per lo spavento, Ally preme per sbaglio l'acceleratore, scontrandosi contro un palo e perdendo i sensi. La polizia, guidata dal detective Samuels arriva sul posto, ma Ally scopre che le telecamere non hanno ripreso un bel nulla: al supermercato c'erano soltanto lei e il commesso.

Harrison e jack flirt

Harrison e Jack flirtano l'uno con l'altro sotto agli occhi di Meadow Wilton.

Quella sera, mentre le sue mamme sono a lavoro, Oz intravede fuori dalla finestra di camera sua uno stranissimo furgoncino dei gelati che rilascia strani fumi verdi nell'aria. Un gruppo di clown (composto da Kai, Meadow, Jack, Harrison e Beverly) saltella fuori dal mezzo, e gli strani individui si dirigono con fare sospettoso verso la casa dei Chang. Il giorno dopo, i Chang vengono ritrovati brutalmente assassinati.[2]

Al detective Samuels viene assegnato il caso dell'omicidio di Pedro Morales, e l'uomo si reca sulla scena del delitto per interrogare le coniugi Ivy ed Ally Mayfair-Richards. Il detective è convinto che Pedro, per via delle sue origini messicane, fosse un'assassino e giustifica le azioni di Ally, distrutta dal rimorso per aver ucciso uno dei suoi dipendenti, come atto di legittima difesa e che quindi, non potrà essere perseguita penalmente o incriminata per questo.

Harrison rivela a Kai Anderson che il suo più grande rammarico nella vita è stato quello di sposare Meadow, non desiderando altro che vederla morta. Più tardi, lo stesso Harrison trascorre una serata "romantica" in compagnia del detective Samuels, in segreto suo amante.

La notte stessa, il vicinato viene nuovamente sconvolto dall'arrivo delle vetture della polizia. L'agente Samuels è occupato ad interrogare Harrison, completamente ricoperto di sangue. Non appena l'uomo la scorge in lontananza, accusa Ally dell'omicidio della moglie.[3]

Kai, Beverly, Winter, Harrison, Samuels, Gary e R.J., il cameraman di Beverly, si riuniscono nel sottoscala di Kai per organizzare l'omicidio di Bob quando questi vengono raggiunti da Ivy, unitasi alla setta in seguito all'apparente divorzio con Ally. L'unica assente del gruppo risulta essere Meadow, scomparsa misteriosamente da alcuni giorni.

Gli otto componenti della setta fanno quindi irruzione nella casa di Bob con indosso i propri costumi da clown, e si preparano ad ucciderlo, spaventandolo a morte attraverso l'enunciazione di verso latino di "Ave Satanas". Prima che qualcuno possa ucciderlo però, l'uomo spiega al gruppo che se lui morirà, nessuno ritroverà mai il corpo del suo schiavo sessuale, un altro uomo, appeso in soffitta. I clown si spostano quindi in soffitta, dove ritrovano l'uomo con indosso una maschera di lattice, appeso per i capezzoli ad una serie di ganci, rivelando gli appetiti feticisti di Bob. Ivy e R.J. vorrebbero risparmiare l'innocente, ma Kai non ci pensa due volte e trafigge l'uomo con un colpo netto al cuore. Dopo di che, mentre Kai e Beverly trucidano sadicamente Bob, togliendosi le maschere, R.J. non riesce a filmare completamente la scena e si nasconde in un angolo per vomitare.

Ally scopre harrison e jack

Ally scopre la relazione segreta tra Harrison e Jack.

Ally, preda di una spirale depressiva in seguito al divorzio dalla moglie, torna dal suo terapeuta, il Dr. Rudy Vincent, in cerca di aiuto. La sera stessa, dalla finestra di casa, Ally nota degli strani avvenimenti in casa Harrison, decidendo di avvicinarsi all'abitazione per indagare meglio. In salotto, scorge Harrison romanticamente stretto al Detective Samuels, scoprendo che i due sono in realtà amanti. Sospettosa, si reca in giardino, dove scopre una fossa scavata con all'interno il corpo di Meadow. Ally cerca di aiutare la donna facendo ritorno a casa sua e avvertendo il 911, ma invano. Rincorsa da Samuels ed Harrison, Meadow si fa viva alla porta di Ally, implorando di farla entrare, ma Ally, nuovamente preda delle sue paure più oscure, non la fa entrare. In tono concitato, Meadow rivela ad Ally l'esistenza di una setta segreta di cui tutti, compresi l'agente Samuels e l'ex-moglie Ivy, fanno parte. Meadow non fa in tempo a raccontarle tutta la verità che viene portata via con un sacco in testa dai due uomini.[4]

In seguito, Jack partecipa all'omicidio di Sally Keffler, rivale politica di Kai.

File:Jack e harrison sesso.gif

Determinata a salvare la vicina di casa, Ally si intrufola nuovamente in casa Wilton, dove scorge Harrison e il detective Samuels consumare un rapporto sessuale in cucina. Approfittando dell'atto, Ally riesce a liberare inosservata Meadow dai bavagli e dalle corde, portandola al sicuro in casa sua. Meadow le racconta quindi degli ideali del giovane Kai Anderson. Di come abbia convinto prima lei e poi abbia fatto lo stesso con Ivy, scatenando la sua gelosia e la decisione di andarsene. E la relativa decisione di Kai di eliminarla, con la collaborazione di tutti gli altri.

Ally le domanda perché fosse entrata a fare parte della setta, e lei le risponde semplicemente che di essersi innamorata di Kai, delle attenzioni che le riservava, del modo in cui la faceva sentire. Tuttavia, una volta scoperto che il ragazzo rivolgeva le stesse attenzioni e parole a ciascun membro della setta pur di convincerli ad unirsi a lui e al suo movimento rivoluzionario, Meadow decise di abbandonarlo, ma Harris e Jack, che nel frattempo avevano iniziato una relazione romantica e spesso, sessuale, sotto i suoi occhi, non glielo permisero. Ally le propone quindi di rivolgersi alla polizia di un'altra città o addirittura all'FBI, poiché lo stesso detective Jack Samuels è coinvolto, ma Meadow non vede altre alternative se non sbarazzarsi del problema prima che diventi ingestibile: uccidere Kai Anderson.[5]

Jack e kai

Jack e Kai Anderson.

Kai propone alla sorella Winter un ultimo tentativo per provargli la sua fiducia: essere la madre di suo figlio. Per evitare un rapporto incestuoso fra di loro però, Kai coinvolge anche nell'atto il detective Samuels, che avrà un rapporto con Winter nello stesso momento in cui Kai lo starà avendo con lui. Quest’ultima, nonostante l’incredulità e il disgusto iniziale, avendo paura di ciò che il fratello potrebbe farle se solo si rifiutasse, decide comunque di accettare. Samuels, apertamente omosessuale, riesce ad eccitarsi grazie alle nudità di Kai, ai suoi baci e alle sue carezze ma, nel momento stesso in cui è chiamato a penetrare la ragazza, rivoltato dal corpo femminile, arresta il tutto. La stessa Winter, rivolta dal fratello, decide di abbandonarlo per sempre.

Jack e kai sesso

Jack racconta a Winter Anderson della sua "esperienza" con Kai.

Durante una passeggiata in macchina, Samuels racconta a Winter di quando conobbe Kai e di come fu proprio il ragazzo a fargli capire di essere in realtà omosessuale. Dopo averlo beccato a spacciare droga in un vicolo infatti, Samuels promise che non lo avrebbe denunciato in cambio della metà dei ricavi e di un pompino. In seguito ad un rapporto sessuale consumato con lo stesso Kai, Samuels gli promise eterna fedeltà, entrando a fare parte della sua setta criminale.

Ultimamente però, Samuels ha sviluppato dei dubbi circa la sua reale sessualità e abbracciando la possibilità di potere essere in realtà eterosessuale, tenta di avere un rapporto con lei. All'ennesimo rifiuto da parte della ragazza, Samuels tenta di forzarla avere un rapporto con lui, violentandola. Per legittima difesa, Winter è costretta ad ucciderlo con un colpo di pistola. Per coprire il suo crimine, Winter inventa che in realtà sia stata Beverly ad uccidere il detective, che Kai fa rinchiudere in uno stanzino in attesa della sua punizione.[6]

Appare in (6/11)Modifica

Settima Stagione (6/11)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. Episode: 11/9
  2. Episode: Election Night
  3. Episode: Neighbors from Hell
  4. Episode: Holes
  5. Episode: Mid-Western Assassin
  6. Episode: Winter of Our Discontent
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.