FANDOM


Leo Morrison è uno dei principali personaggi ricorrenti della seconda stagione di American Horror Story, ed è interpretato dal cantante Adam Levine.

BiografiaModifica

Nel 2012, Leo e la moglie Teresa si infiltrano nei terreni del castello abbandonato di Briarcliff in viaggio durante una delle molte tappe della loro luna di miele. Tra un atto sessuale e l'altro, Leo, avendo una passione per il macabro, scattò anche qualche foto. Udito uno strano rumore da una porta vicina, rigidamente sigillata, la moglie, avvicinandosi alla porta, lo sfida ad inserire il braccio in una fessura in cambio di un pompino. Leo accetta la sfida, ma durante l'esperienza orale, il suo braccio viene afferrato da aggressore invisibile e mozzato di netto. Teresa cerca di soccorrerlo come può, avvolgendogli il moncone insanguinato con un laccio emostatico mentre corre a cercare aiuto, lasciando Leo disteso sul pavimento.[1]

Dopo essersi imbattuta nell'assassino metropolitano Bloody Face, Teresa fa ritorno da Leo e trascinandolo, i due cercano di fuggire dalla struttura. Tuttavia, raggiunti nuovamente da Bloody Face, Leo viene gravemente pugnalato più e più volte.[2]

Non ancora morto, Leo tentò di difendere la moglie da Bloody Face, riuscendo a pugnalarlo nel petto mentre Teresa si occupò di finire il lavoro, uccidendolo. La coppia tentò di fuggire, solo per ritrovarsi davanti altri due assassini. Uno di loro sollevò la sua pistola contro di loro e sparò a entrambi.[3] [4]

Appare in (4/13)Modifica

Seconda Stagione (4/13)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. Episode: Welcome to Briarcliff
  2. Episode: Tricks And Treats
  3. Episode: Nor'easter
  4. Episode: The Origins Of Monstrosity

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.