FANDOM


Massimo Dolcefino è uno dei personaggi ricorrenti della quarta stagione di American Horror Story, ed è interpretato dall'attore Danny Huston.

BiografiaModifica

Massimo nacque in Italia dove fece carriera fornendo protesi ai veterani della prima guerra mondiale. In seguito si trasferì in Germania per lavorare come carpentiere nei film. Nel 1932 incontrò e salvò la vita di Elsa Mars, le cui gambe le erano stato tragicamente amputate con l'inganno. Massimo rimase al suo fianco negli anni successivi per aiutare la donna a convivere con la sua nuova condizione di disabilità. Elsa e Massimo si innamorarono e decisero di lasciare insieme la Germania per trasferirsi in America e coronare il loro sogno d'amore. Tuttavia, il Dr. Hans Grüper, colui che aveva amputato con la forza le gambe di Elsa, li costrinse a separarsi.[1]

Nel 1953, per aiutare Jimmy, Elsa chiama dall'Italia un suo vecchio amico e amante, tale Massimo Dolcefino, un artigiano che potrà costruire per il ragazzo delle protesi che lo aiuteranno con la sua nuova condizione di disabilità. Desiderando tornare quello che era un tempo, fiero di essere un freak, Jimmy si fa costruire delle protesi che ricalchino alla perfezione la forma caratteristica a "chela" delle sue vecchie mani.[2]

Otto anni più tardi, Elsa è divenuta la conduttrice di un programma serale seguitissimo che l'ha portata alla notorietà nazionale. Malgrado ogni suo sogno si sia avverato però, non avendo nessuno dei suoi freaks al suo fianco con i quali poterlo condividere, la donna si sente irrimediabilmente triste e sola. Anche il suo unico vero amore, l'artigiano italiano Massimo Dolcefino che molti anni prima le aveva donato le protesi di legno da lui stesso create, sta per morire per via di un cancro ai polmoni e presto rimarrà sola.[3]

Appare in (3/13)Modifica

Quarta Stagione (3/13)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. Episode: Blood Bath
  2. Episode: Show Stoppers
  3. Episode: Curtain Call
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.