FANDOM


Principale

Avverto una costante sensazione di vuoto e desiderio, ma era praticamente quello che provavo quando ero viva, quindi!

—Montana Duke, in The Lady in White


Penso che lo avrei saputo se fossi morta!

—Montana Duke, in Episode 100


Montana Duke è un personaggio principale della nona stagione di American Horror Story, ed è interpretato dall'attrice Billie Lourd.

Nell'estate del 1983, Montana Duke perse tragicamente il fratello Sam a causa del matrimonio di Brooke Thompson, ucciso dal marito di quest'ultima in un atto di gelosia. Per vendicare la sua morte, Montana stabilì che Brooke, unica sopravvissuta all'intera vicenda, avrebbe dovuto pagarla con la sua stessa vita, assumendo così il killer-pluriomicida Richard Ramirez per ucciderla.

Nell'estate del 1984, durante una lezione di aerobica, Montana fa la conoscenza di Brooke, trasferitasi da poco a Los Angeles. Ancora intenzionata a vendicarsi di lei, decise di avvicinarsi a lei e diventarne amica in modo da non destare sospetti. In seguito, Montana decise di unirsi agli amici Xavier Plympton, Chet Clancy, Ray Powell e Brooke Thompson e trascorrere l'intera estate a Camp Redwood in veste di animatori e consulenti, tacendo le reali motivazioni ed intenzioni riguardo l'esperienza. A Camp Redwood, Montana fa la conoscenza di Trevor Kirchner, direttore delle attività del quale finisce per innamorarsi perdutamente.

La sera stessa del loro arrivo al campeggio però, un altro pericoloso assassino, il ben più noto Benjamin Richter, alias Mr. Jingles, evade dal Red Meadows Asylum per recarsi a Camp Redwood e prendersi la sua vendetta nei confronti di Margaret Booth, direttrice del campo, per averlo fatto incolpare per gli omicidi da lei commessi nell'estate del 1970. Mentre i ragazzi si rifugiano nei boschi per sottrarsi alla furia omicida dello psicotico assassino, Brooke cade vittima dei tranelli di Montana che ha assunto Ramirez per darle la caccia e ucciderla, e vendicare così la morte del fratello Sam, ucciso dall'allora fidanzato della ragazza in un atto di gelosia nel 1983. E mentre Margaret complotta per uccidere i ragazzi uno alla volta, Richter compreso, il sole sorge finalmente sul campo e un bus con a bordo dei bambini arriva a Camp Redwood. Le due ingaggiano una furiosa lotta e Brooke finisce per uccidere Montana proprio sotto ai loro occhi. Margaret coglie allora l'occasione per fare ricadere l'intera colpa degli omicidi da lei commessi su Brooke che, impazzita, avrebbe finito con l'uccidere tutti quanti.

PersonalitàModifica

BiografiaModifica

Nell'estate del 1983 Sam Duke, fratello maggiore di Montana, venne ucciso sull'altare da Joey Cavanaugh, fidanzato di Brooke Thompson, dopo che questo ebbe modo di sospettare un tradimento da parte di lei con il suo testimone di nozze. Montana promise a se stessa che sarebbe riuscita a vendicarsi di Brooke, causa di tutti i suoi dolori. Qualche mese più tardi, durante una lezione di aerobica conobbe il suo futuro amante, tale Richard Ramirez, e dopo che questo uccise una ragazza della palestra sua rivale, capì che l'uomo sarebbe stato l'assassino ideale per portare a termine il compito. Così i due incominciarono una relazione romantica e Montana lo arruolò per uccidere Brooke.[1]

Nel 1984, la timida e introversa ventenne Brooke Thompson, di recente trasferitasi a Los Angeles, decide di prendere parte ad una lezione d’aerobica. Le lezioni vengono tenute da Xavier, un vanitoso e aspirante attore e vi partecipano la ribelle Montana, il belloccio e pieno di sé Chet, ex-atleta olimpionico squalificato dalle competizioni per doping e uso di droghe varie per pompare il suo fisico, e Ray, il suo miglior amico. Brooke e Montana stringono immediatamente amicizia e dopo la lezione, il gruppo si riunisce presso la sala ritrovo della palestra. Xavier annuncia loro di essere stato assunto come nuovo responsabile delle attività e animatore al campo estivo “Camp Redwood”, fuori città, in mezzo ai boschi. Xavier propone quindi ai suoi amici di unirsi a lui. Brooke però, inizialmente rifiuta l'offerta.

B 7

Motana e Brooke, 1984.

Durante il viaggio a bordo di un caravan, i ragazzi si fermano a fare benzina e il benzinaio, sapendo che il gruppo è diretto Camp Redwood, cerca di metterli in guardia: in quel campo li aspetta soltanto la morte. Mentre proseguono il viaggio, per via dell'erba e del fumo, Xavier finisce coll'investire un escursionista di passaggio, confuso e ferito, probabilmente aggredito da qualcuno o qualcosa nei boschi. Mentre Xavier e Chet propongono di abbandonarlo lì sulla strada, Brooke e Ray insistono per chiamare i soccorsi o portarlo con loro al campo per curarlo. Finalmente arrivati a Camp Redwood, i ragazzi fanno la conoscenza di Margaret Booth, donna di età media e rigida direttrice del campo. A supportarla nella direzione del campo ci sono la chef Bertie e l’infermiera Rita. Dopo avere affidato alle cure di quest'ultima l'escursionista, i ragazzi fanno un giro del campo. Durante il falò della sera, Margaret racconta loro alcune storie dell'orrore che circolano intorno a Camp Redwood. Quattordici anni prima, nove residenti del campo vennero terribilmente massacrati dal fantomatico killer-pluriomicida Mr. Jingles, così soprannominato per via del tintinnio di chiavi che si può udire nell'aria al suo arrivo. Margaret stessa rivela di essere l'unica sopravvissuta al suo attacco, e che l'uomo sta marcendo in carcere al momento. La donna infatti, ha riaperto il campo per lasciare andare i brutti ricordi e riportare la gioia all'interno di un campo che ha assistito ha così tanti orrori.

I cinque ragazzi fanno la conoscenza del loro superiore, il direttore delle attività Trevor, un uomo sulla trentina con una fissa per le dimensioni spropositate del suo pene, chiaramente visibile attraverso i suoi pantaloncini da ginnastica aderenti, e la cura dei baffi e dei peli facciali in generale. Trevor inizia a flirtare con Montana, ma i due vengono interrotti dai misteriosi fari di una macchina in lontananza. Qualcuno li sta spiando. La sera stessa, dal Mr, Jingles evade dal manicomio in cui è stato rinchiuso negli quattordici anni e Brooke giura di averlo visto. Dopo averlo seminato, Brooke informa gli altri ragazzi dell'accaduto ma una volta tornati in infermeria, il corpo dell’escursionista è scomparso e non c’e più traccia dell'assassino, così tutti credono che Brooke se lo sia immaginato. Margaret rispedisce immediatamente tutti quanti nei loro chalet, ricordando loro che i campeggiatori arriveranno il mattino successivo.[2]

Brooke racconta a Montana di come, l'estate precedente, stesse per sposare Joey, il suo fidanzato. Sull’altare però qualcosa andò storto e Joey la accusò di averlo tradito con il suo testimone di nozze, Sam. Brooke negò tutto ma Joey accecato dalla rabbia, afferrò una pistola e uccise da prima Sam e poi anche il padre di Brooke, prima di suicidarsi. Brooke, è ancora oggi profondamente traumatizzata dall’evento. Montana la bacia ma lei, presa alla sprovvista, esce dalla cabina per rimanere un po’ da sola.

B 2

Montana dorme con un coltello sotto al cuscino.

I ragazzi si ritrovano e scoprendo il cadavere di Blake, Trevor nota che gli manca un orecchio e capisce che il serial killer deve essere sulle loro tracce. Il gruppo, raggiunto da Montana e Brooke, si dirige immediatamente verso parcheggio dove è parcheggiato il caravan di Xavier, ma il veicolo si rompe. I sei vengono raggiunti da Rita, reduce da un’aggressione di Mr Jingles. Al parcheggio, Rita propone agli altri di accompagnarla a prendere le chiavi della sua auto in infermeria e Trevor rivela di avere una moto in cabina così che, una volta tornati al parcheggio, potranno fuggire. Il gruppo si divide in due: Brooke, Chet, Ray accompagnano Rita in infermeria, mentre Xavier e Montana aiutano Trevor a recuperare la sua moto. Il gruppo di Rita viene raggiunto dal Night Stalker, mentre il gruppo di Trevor da Mr. Jingles.[3]

Montana, Xavier e Trevor si ricongiungono nei boschi e circondati dai loro assassini, scoprono che questi non sono alto che dei ragazzi che si impersonano Mr. Jingles. I tre fuggono via, ma sopraggiunge il vero Mr. Jingles che attacca i due impostori, trucidandoli. Montana, Xavier e Trevor si rifugiano in un capanno dove trovano la vera infermiera Rita. I ragazzi riescono a liberarla, ma Mr. Jingles li raggiunge e la uccide immediatamente. Montana, Xavier e Trevor si imbattono quindi in Ray che li informa che Chet è stato ucciso da Mr. Jingles. Trevor dà a Ray le chiavi della sua moto, ordinando a lui e Montana di montare in sella e andare a chiamare i soccorsi. Arrivati al parcheggio però, Ray e Montana vengono raggiunti dal vero Ramirez che incomincia ad attaccarli. Cogliendo l'occasione per salvarsi, Ray abbandona Montana e fugge via con la moto. Lasciati da soli, Montana e Ramirez si baciano in maniera molto passionale, proprio come due amanti di vecchia data ma, improvvisamente nervosa, Montana gli domanda perché non abbia ancora ucciso Brooke.[4]

Brooke, riuscita miracolosamente a sopravvivere, corre disperatamente tra i boschi in cerca di aiuto. Mentre corre però, finisce con l'essere intrappolata in una rete, una trappola arguta architettata da Donna. Compare Montana, che invece che aiutarla e liberarla con le sue mani, come Brooke si aspetterebbe, la abbandona per andare a cercare qualcosa di appuntito con cui poterla liberare, in modo da lasciarla da sola con Ramirez. Montana informa quindi Ramirez della sua posizione, ordinandogli immediatamente di andare ad ucciderla. Ma proprio nel momento in cui Ramirez sta per ucciderla e Montana sta per ottenere la sua agoniata vendetta, i due vengono raggiunti da Mr. Jingles. Ramirez viene apparentemente ucciso, e sia Brooke sia Montana, fuggono entrambe in direzioni diverse.[1]

Brooke torna da Montana per chiederle aiuto, ma lei, in un raptus di rabbia, la attacca e ammette di aver assunto Ramirez per ucciderla. Mentre le due lottano, il sole sorge finalmente sul campo e un bus con a bordo dei bambini arriva a Camp Redwood. Brooke però non li nota immediatamente e uccide Montana sotto ai loro occhi. Il conducente procede immediatamente a chiamare la polizia. Margaret, arrivata sulla scena del crimine, si accoltella una gamba in modo tale da apparire come una vittima sopravvissuta agli occhi della polizia e implora loro di aiutarla. Margaret fa ricadere la colpa su Brooke che, impazzita, ha ucciso tutti quanti. Tra i cadaveri delle vittime vengono rivenuti i corpi di Xavier, Ray e Montana, mentre Trevor viene rivelato essere ancora vivo. All'alba, Ramirez e Richter rubano un auto della polizia e guidano insieme verso Los Angeles intenzionati a commettere un'altra serie di omicidi lungo la strada, mentre Montana, Ray e l'escursionista li osservano impotenti allontanarsi.[5]

B 1 (10)

Montana Duke, 1989.

Quattro anni più tardi, nel 1989, i fantasmi di Montana e Xavier, eternamente intrappolati all'interno del campeggio poiché i loro sangue è stata versato proprio lì, in quella terra che ha assistito a così tanti orrori, decidono che trascorreranno il resto delle loro vuote esistenze a mutilare brutalmente e uccidere chiunque si aggiri nei boschi, con grande frustrazione del fantasma di Ray e degli altri fantasmi del 1970.[6]

Richter fa ritorno a Camp Redwood dove si imbatte nei fantasmi di tutti i defunti. Questi gli rivelano di essere terrorizzati dalla presenza di un altro spirto. Xavier la descrive come una donna vestita di bianco, un fantasma iracondo, violento e vendicativo che si nasconde in una cabina nel bosco. Richter capisce immediatamente che si tratta della madre Lavinia, che fu costretto a uccidere per autodifesa nel lontano 1948.[7]

Montana si palesa agli occhi di Trevor rivelandogli di amarlo ancora. Anche l'uomo non ha mai smesso di amarla e le rivela di essere disposto ad uccidersi pur di rimanere per sempre nei boschi con lei. Montana, però, pensando di essere immeritevole di ricevere il suo amore a causa della sua combutta con il criminale Ramirez, lo caccia via e scompare nel nulla. Intanto tutti gli spiriti dei campeggiatori morti si manifestano sotto forma di fantasmi, e si scagliano contro Richter per vendicare la propria morte, imprigionandolo e uccidendolo ripetutamente, rifiutandosi di liberarlo per uccidere Ramirez. Da ultimo, gli spiriti legano Richter ad una barca e lo spediscono al centro del lago. Qui, Benjamin tenta di liberarsi, ma viene trascinato giù nell'acqua da una strana figura emersa dalle profondità della laguna.[8]

Trevor impedisce alla gente di entrare al festival organizzato da Margaret, bloccando la strada e comunicando ai viaggiatori che il festival è annullato. Margaret sopraggiunge sulla scena, e afferrando una pistola, spara una serie di colpi contro Trevor, ferendolo mortalmente. Montana assiste alla scena, ma poiché l'uomo sta morendo oltre la linea di proprietà del campo, non potrà tornare da lei sotto forma di fantasma se morrà lì. Anche Brooke appare sulla scena, e decidendo di accogliere le preghiere disperate di Montana, trascina il corpo di Trevor all'interno della proprietà, che muore tra le braccia del suo unico vero amore, Montana. I due, adesso, potranno rimanere insieme per sempre.

Tumblr 363d99bc741b09f39a7a447a0d302b73 98920b02 500

Montana prova a Bobby di essere un fantasma, uccidendosi.

Nel 2019, un giovane ragazzo sulla trentina, il giovane Bobby Richter II giunge a Camp Redwood, adesso abbandonato, per indagare sul suo passato. Il giovane è intento a scattare foto in giro quando viene sorpreso dal fantasma di Montana Duke. La ragazza gli domanda che anno sia e cosa sia quell'oggetto con il quale si sta trastullando. Inizialmente sorpresa, Montana lo invita immediatamente a lasciare il luogo prima che gli altri fantasmi lo uccidano. Il giovane però, alla ricerca del padre biologico, rifiuta. Le rivela di chiamarsi Bobby Richter e Montana si rende conto che lui deve essere proprio il figlio di Benjamin Richter.

Tumblr db81dbdf04e08a146af127c74b6bbc68 8db3615c 500

Montana uccide Ramirez, un'altra volta.

All'interno di una cabina, Bobby attraverso un raccoglitore di fotografie rivela alla ragazza di assomigliare molto a Montana Duke, una donna che perse la vita a Camp Redwood molti anni fa. Montana gli conferma di essere proprio lei, ma Bobby inizialmente non le crede, perché, se fosse ancora viva, dovrebbe avere all'incirca cinquant'anni. Dal nulla appare anche Trevor Kirchner che Bobby riconoscere immediatamente essere l'uomo che ha sposato Margaret Booth. Anche lui, inspiegabilmente, non sembra invecchiato neanche di un anno. Bobby spiega loro di aver vissuto con zia Lizzie per tutto questo tempo, o almeno fino a quando la donna non morì nel 2018. Lizzie aveva rivelato a Bobby che la sua vera madre, Lorraine, era stata assassinata e che suo padre, Richter, si era recato a Camp Redwood per vendicare la sua morte. Bobby svela inoltre che, per tutti questi anni, ha sempre ricevuto degli assegni anonimi. Montana gli rivela però che Richter è morto molto tempo fa e che nessuno dei fantasmi lo ha mai più visto da allora. Bobby non si beve la storia dei fantasmi, e così, i due decidono di dargli prova della propria natura, uccidendosi l'una con l'altro e tornando rispettivamente dalla morte ogni volta. Cogliendo la confusione nei suoi occhi, Montana e Trevor decidono di raccontargli cosa successe la notte di Halloween del 1989.

A1 (6)

I fantasmi di Camp Redwood trucidano Richard Ramirez ancora, e ancora

Quella sera infatti, Donna e Brooke presero d'assalto con l'aiuto degli altri fantasmi lo chalet in cui Margaret si rifugiava. Dopo avere preso in ostaggio Ramirez e ucciso Bruce, accoltellato per mano di Trevor in un punto fuori dalla proprietà in modo tale che l'uomo non potesse tornare a tormentarli sotto forma di spirito, Margaret è rimasta da sola ad affrontarli. Donna la accoltella ad un braccio, ma nel momento stesso in cui si accinge a finire Margaret, viene rapidamente sopraffatta. Brooke la sbatte allora contro uno specchio e la pugnala. Margaret però riesce ad afferrare la sua pistola e a spararla ad un fianco. Donna, pensando che l'amica sia morta, lascia ai fantasmi il compito di finire l'opera. Xavier e Chet la afferrano per mani e gambe, e dopo averla smembrata, una volta fuori dai confini della proprietà, lanciano le sue membra nella cippatrice, conservando la testa per ultima. Ma poiché decapitata e il cervello sopravvive soltanto trenta secondi in mancanza di ossigeno e sangue, la donna muore all'interno del campo prima che la sua testa possa venire triturata nella cippatrice.

A1 (4)

Gli anni '80 non moriranno mai.

Nel 2019, di ritorno al campo, dopo avere scoperto tutta la verità da Donna e Brooke, Bobby si imbatte proprio nel fantasma di Margaret, che credeva deceduta molti anni prima. Margaret gli rivela però di essere morta l'esatto momento prima che il taglialegna sputasse fuori la sua testa. La donna cerca di ucciderlo, ma viene fermato dal fantasma di Richter, suo padre, che compare sulla scena per ucciderla e salvarlo. I due si abbracciano ma il momento ha breve durata perché Margaret, risvegliandosi e affermando a tutti costi di volere essere l'ultima sopravvissuta, uccide da prima Richter e poi cerca di uccidere anche Bobby. Il fantasma di Margaret viene però fermato dagli spiriti del luogo, mentre Montana, Trevor, il padre Richter e la nonna Lavinia gli permettono di attraversare sano e salvo la linea di confine e scappare. In lacrime, Bobby si volta a guardarli per un'ultima volta.[9]

Appare in (9/9)Modifica

Nona Stagione (9/9)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. 1,0 1,1 Episode: True Killers
  2. Episode: Camp Redwood
  3. Episode: Mr. Jingles
  4. Episode: Slashdance
  5. Episode: Red Dawn
  6. Episode: Episode 100
  7. Episode: The Lady in White
  8. Episode: Rest in Pieces
  9. Episode: Final Girl

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.