FANDOM


Samantha Crowe è uno dei principali personaggi ricorrenti dell'ottava stagione di American Horror Story, interpretato dall'attrice Naomi Grossman.

Nel 2017, percependo la traccia di Michael Langdon, Anton LaVey, Samantha Crowe e un altro adepto, si recarono presso la Murder House (oggi casa Harmon) per riconoscerlo come loro "Messiah" e permettergli di entrare in contatto con il suo vero padre.

Biografia Modifica

Vivien Harmon racconta a Madison Montgomery le strane cose che iniziarono ad accadere all'interno della Murder House dall'arrivo di Michael Langdon nella loro casa, fino a quando il ragazzo non venne visitato da tre emissari della chiesa di Satana: Anton LaVey, Samantha Crow e Miriam Mead. I tre durante la messa nera, aprirono per lui le porte dell'inferno, mostrandogli il suo vero cammino in quanto "prescelto" (Messiah) e permettendogli di ricongiungersi con il suo vero padre, satana stesso.[1] L'evento venne però invertito da un viaggio temporale della strega Mallory.

Nel 2020, Timothy ed Emily si incontrano per la prima volta fuori da un bar quando la ragazza, protestando per una giusta causa, urta accidentalmente Timothy, facendogli versare il suo caffè per terra. Emily lo invita ad uscire e i due incominciano a frequentarsi. Un anno più tardi nel 2021, Emily dà alla luce il loro primo figlio. Tre anni dopo, nel 2024, tornati a casa da una cena romantica, Emily e Timothy scoprono che il bambino ha ucciso la baby-sitter, tagliandole la gola. Poco dopo Anton Lavey, Miriam Mead e Samantha Crowe, i messaggeri della Chiesa Nera, giungono presso l'abitazione per conoscere il bambino.[2]

Appare in (2/10) Modifica

Ottava Stagione (2/10)

NavigazioneModifica


References Modifica

  1. Episode: Return to Murder House
  2. Episode: Apocalypse Then
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.