FANDOM


Principale

The Lady in White
Nona Stagione, Settimo Episodio
907
Informazioni Episodio
Data di trasmissione

30 Ottobre, 2019

Guida Episodio
← Precedente
"Episode 100"
Successivo →
"Rest in Pieces"

The Lady in White è il settimo episodio della nona stagione di American Horror Story. La prima diretta TV americana dell'episodio è avvenuta il 30 Ottobre 2019 sui canali Fox.

TramaModifica

Flashback, Camp Redwood, 1948:

Nel 1948, Lavinia Richter era una madre vedova di due figli, il maggiore Benjamin e il figlioletto minore Bobby. Il marito perse la vita durante gli eventi della seconda guerra mondiale. La donna accettò il lavoro di cuoca presso Camp Redwood quell'estate, allora conosciuto come "Camp Golden Star", in modo tale da riuscire a guadagnare qualche soldo e al tempo stesso garantire ai propri figli delle vacanze. Un giorno, mentre stavano lavorando, incaricò Benjamin di non perdere mai di vista Bobby. I due si recarono al lago e mentre Benjamin rimase ad osservare il bagnino intrattenersi in rapporti intimi con una campeggiatrice dietro a un cespuglio, Bobby si tuffò in acqua. Mentre nuotava nel lago, Bobby rimasto accidentalmente incastrato nell'elica di un'imbarcazione a motore, venne ucciso col gola sgozzata.

La notte stessa, perdendo il lume della ragione, Lavinia rivendicò la morte del proprio figlioletto, trucidando e massacrando ogni campeggiatore e consulente di sesso maschile del campo. Benjamin, cogliendola in flagrante, tentò di farla ragionare, ma la madre, ritenendolo responsabile del suo figlio preferito, tentò di ucciderlo a sua volta. Rincorso nei boschi, in un atto di autodifesa, Benjamin uccise la madre pugnalandola al ventre, riversando su quella terra il suo sangue pieno di rabbia e dolore, maledicendola. Il campo venne quindi chiuso.

Ritornati al 1989:

Richter fa ritorno a Camp Redwood dove si imbatte nei fantasmi di tutti i defunti. Questi gli rivelano di essere terrorizzati dalla presenza di un altro spirto. Xavier la descrive come una donna vestita di bianco, un fantasma iracondo, violento e vendicativo che si nasconde in una cabina nel bosco. Richter capisce immediatamente che si tratta della madre Lavinia, che fu costretto a uccidere per autodifesa nel lontano 1948.

Richter la incontra e lei rivela di avere manipolato Margaret per spingerla a commettere gli omicidi del 1970 solo per far soffrire Richter ancora di più per la morte di Bobby. Una notte infatti, Lavinia aveva percepito la presenza del figlio favorito, Bobby, al Campo Redwood, recentemente riaperto, ma rimase sconvolta nell'apprendere che si trattava in realtà di Benjamin, tornato al campo nel 1970 per trascorrere un'altra estate. Egli se ne stava in compagnia di Margaret Booth, una ragazzina che la donna aveva già definito come "come completamente andata di test". Lavinia le sussurrò quindi nel sonno di massacrare tutti i presenti e di fare incastrare Benjamin al posto suo in un atto di rappresaglia per la morte di Bobby. Dopo l'intera conversazione, Lavinia sparisce, lasciando il figlio devastato.

Nel frattempo, Donna ha portato Brooke in una stanza d'albergo, ma la ragazza, dopo tutto quello che ha causato a lei ei ragazzi, rifiuta le sue cure. Brooke è scettica riguardo le sue reali intenzioni e minaccia Donna per ottenere delle risposte. Donna le spiega che sta cercando di sistemare le cose. Su un giornale, Brooke apprende della riapertura di Camp Redwood e più che determinata a farla pagare a Margaret per averla fatta quasi giustiziare, costringe Donna ad aiutarla. Prima di partire però, lei la porta a divertirsi un po' presso una pista di pattinaggio. Le due si divertono molto insieme ma, mentre stanno per andarsene, un uomo di nome Bruce, che le ha osservate per tutta la sera, si avvicina loro, offrendo loro qualcosa da bere. Le due rifiutano le sue attenzioni e si dirigono verso la loro macchina.

Questa però ha qualche problema al motore, ma poco dopo Bruce ricompare per aiutarle. Una volta che l'auto si riavvia, Donna decide di concedere a Bruce un passaggio per ringraziarlo. Durante il viaggio, avvertendo che Bruce sta cercando di manipolarle, Donna ferma immediatamente la macchina e gli ordina di scendere. L'uomo si rifiuta ma, tuttavia, un'auto della polizia si ferma appena dietro di loro. Il poliziotto si avvicina al veicolo e domanda se vada tutto bene all'interno dell'abitacolo. Bruce però afferra la pistola dell'agente e gli spara, dopo di che, cerca di sparare anche a Donna e Brooke, che salendo immediatamente in macchina, fuggono via.

Donna e Brooke credono di averlo seminato ma, al primo semaforo, un'auto della polizia accelera verso di loro, investendole e danneggiando gravemente il loro mezzo. Brooke si risveglia incosciente al posto del passeggero, con Bruce al suo fianco, accomodato al posto del conducente. Bruce le offre quindi due opzioni: mettere in modo e guidare, trascinando il corpo di Donna per tutta la corsa che è legata alla macchina da una corda; oppure salvare la vita all'amica e venire sparata. Brooke sceglie la prima opzione e mette in moto la macchina, ma guidando in retromarcia. Così mentre Brooke passa sul corpo di Donna illesa, Bruce finisce per essere catapultato fuori dall'abitacolo. Donna e Brooke legano Bruce a un cartello e gli tagliano entrambi i pollici in modo da non poter più fare l'autostop. Brooke decide di lasciare Donna e andare a piedi fino a Camp Redwood ma, Donna insiste nel seguirla.

Intanto Ramirez sabota il festival musicale d'apertura di Margaret a Camp Redwood, trucidando diversi musicisti.

Richter si reca al lago per commemorare lo spirito del fratello Bobby, uccidendosi e tornando in vita come fantasma per esigere la sua vendetta.

CastModifica

Cast PrincipaleModifica

Cast RicorrenteModifica

Special Guest CastModifica

Guest CastModifica

CuriositàModifica

  • Lavinia Richter è stata precedentemente nominata in Murder House.
  • Il personaggio di Lavinia Richter è inspirato a sua volta dal personaggio di Pamela Voorhees in "Venerdì Tredici" e dalla figura del folklore messicano "La Llorona", un fantasma vendicativo pluriomicida.

NavigazioneModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.